La mia classe

Lidia Costamagna, Marina Falcinelli, Cristina Montilli, Bianca Servadio
Corso di lingua italiana per stranieri
Livello elementare (A1-A2)

Le Monnier

la_mia_classe_02_arancio

La mia classe è un corso per l’apprendimento dell’italiano come lingua non materna di livello elementare (A1-A2) destinato a studenti (SS) giovani e adulti di lingue non distanti dall’italiano.

Caratteristiche del corso
Il corso adotta un apprendimento orientato all’azione per far acquisire, agli SS d’italiano, lingua non materna, la capacità di comunicare e interagire con altri raggiungendo i propri scopi comunicativi. Grande parte degli esercizi delle 15 unità del manuale e delle relative unità del quaderno sono creativi e spingono gli SS alla creatività, creando un clima empatico e piacevole in classe, sostenendo la motivazione e un apprendimento emozionale. I temi delle unità, aderenti alle indicazioni del QCER, sono proposti attraverso testi autentici che intenzionalmente partono da situazioni ed esperienze che coinvolgono gli SS nella vita degli altri, per poi stimolarli a parlare di loro stessi.

La struttura delle unità
In argomento. Questa fase motivazionale, che si sviluppa in due pagine, introduce lo studente nel tema dell’unità rendendolo subito interprete del processo di apprendimento.
In contesto. Quatto pagine in cui il tema centrale dell’unità, introdotto nella fase motivazionale, viene qui presentato attraverso tre input testuali di diversa natura. Le attività sono indirizzate a raggiungere prima la comprensione globale e poi quella più selettiva.
Lo sai? La civiltà trattata nella rubrica lo sai? viene introdotta attraverso temi di facile accesso (la cucina italiana, i siti Unesco, la città di Milano, ecc.) descritti in piccoli riquadri che arricchiscono le pagine.
Al lavoro. Gli esercizi e la “striscia” operativa Nel testo al centro della doppia pagina compongono una parte operativa in cui gli SS devono mettere a profitto le conoscenze sulle forme linguistiche analizzate. Nelle quattro pagine successive, le attività seguono i contenuti dei tre input della sezione “In contesto”, in modo non rigido, e aprono la strada verso realtà diverse. Le attività previste sono soprattutto interattive in cui gli SS devono raccontare, parlare con i compagni, esprimere la propria opinione, ecc. Nell’ultima pagina, Le parole per dirlo serve a richiamare le parole incontrate nell’unità, e nel Compito finale gli SS sono chiamati al saper fare (raccogliere foto, intervistare, fare un test, ecc.) e a utilizzare le strutture linguistiche di cui dispongono.
Come si dice… Questa pagina, la penultima dell’unità, introduce la presentazione di materiale linguistico da utilizzare in situazioni pratiche, vivendo la realtà della lingua che stanno studiando.
Suoni e segni. L’ultima pagina dell’unità ha lo scopo di sensibilizzare gli SS all’aspetto fonetico-fonologico della lingua per sviluppare la percezione uditiva e la capacità di produrre le parole e le frasi.

Il quaderno
Nelle 15 unità del quaderno sono presenti esercizi che riprendono le strutture lessicali e grammaticali presenti nell’unità di apprendimento. L’insegnante deciderà se utilizzare questi esercizi durante lo svolgimento dell’unità d’insegnamento in classe o se, invece, assegnare alcuni esercizi da svolgere a casa.

Guida per l’insegnante e MEbook
Il corso è corredato dalla Guida per l’insegnante, in cui, oltre alla presentazione del corso, alle soluzioni e alle trascrizioni audio delle attività, troviamo le proposte e i suggerimenti di utilizzo.
Allegato al corso, il CD audio e il MEbook con gli ascolti e alcuni contenuti digitali integrativi: le flashcards per esercitare il lessico, alcune attività della pagina “Come si dice?”, rese interattive e autocorrettive e i pdf con attività aggiuntive della pagina “Suoni e segni”.

Configurazione
Volume unico, pp. 336
Versione cartacea ISBN: 978-88-00-80673-2
Versione digitale MEbook ISBN: 978-88-00-80746-3

Guida per l’insegnante ISBN: 978-88-00-80674-9
Guida per l’insegnante MEbook ISBN: 978-88-00-80760-9